Home » crowdfunding » Rilancio Italia grazie al Crowdfunding

 

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding

 

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding

La RAI porta il crowdfunding nelle case degli italiani, finalmente raccontandolo, in modo semplice. Perchè il crowdfunding puo’ essere un’opportunità concreta di realizzare un progetto concessa a tutti.

Ecco l’intervista andata in onda il 27 Novembre 2015.

 

 

La giornalista Maria Teresa Fabris contestualizza l’argomento citando alcune delle frasi del libro “Crowdfunding nell’Era della Conoscenza“, recentemente indicato tra i 10 libri italiani che raccontano il cambio di paradigma.

Il rilancio Italia grazie al Crowdfunding deve necessariamente passare attraverso la cultura e la sensibilizzazione del tema. Il vero esperto di crowdfunding non è colui che si limita a fare una carellata di progetti realizzati col crowdfunding, piattaforme di crowdfunding, tecnicismi di varia natura. Un esperto di crowdfunding è innanzittutto colui che sa contestualizzare l’argomento, una guida che potrà fornirvi il supporto per delineare tutti gli elementi necessari affinchè la vostra idea o progetto possa avere successo ancor prima di pensare al mezzo per finanziarne la realizzazione.

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding

Si inizia con l’intervista al corpo di ballo HOPERA, una compagnia di ballo che grazie al crowdfunding è riuscita ad emergere.

La raccolta, di circa 2.000 euro, che i ragazzi del balletto hanno portato a termine ha dato loro la possibilità di coprire parte dei costi di produzione per il lancio dell’anteprima dello spettacolo ‘HOPERA’ che sarebbe andata in scena due mesi dopo al Teatro Vascello di Roma.

E’ stata una campagna di reward. I donatori hanno ricevuto in cambio, gadget o ricompense proporzionali all’entità della donazione: dai biglietti ridotti, alle magliette personalizzate, dal nome indicato sui programmi, al video di ringraziamenti personalizzato della compagnia.

A parte il valore del denaro, che anche se non sufficiente, ha permesso di coprire parte dei costi di produzione, ha dato fiducia al progetto. Nella Compagnia HOPERA ha dato un senso al senso, ha dato spinta e conferma alla forza della ‘squadra’, perché il gruppo si è mosso nella rete, ha diffuso, promozionato.

Per i donatori il progetto si è trasformato in un messaggio positivo di qualità e coerenza che si è rivelato vincente. Tant’è che a distanza di 6 mesi dalla anteprima al Teatro Vascello, Hopera è stato selezionato come una delle 17 realtà innovative protagoniste della terza edizione del NID Platform di Brescia, appena concluso. Nell’attuazione del progetto c’è stata come sempre l’attenzione ai più giovani, lavorando anche su una versione dello spettacolo diretta al Teatro Ragazzi, che è la ragione della presenza della compagnia, in vista di una programmazione di Hopera nel 2016, qui nello storico Teatro Parioli Peppino De Filippo, egregiamente diretto da Luigi De Filippo, attento ai giovani ed alla loro creatività.

Anche l’approvazione ed il successo che il pubblico riserva ad ogni uscita è quel beneficio impalpabile che si chiama soddisfazione del cliente in ambito commerciale e che nel campo della Cultura si sposa con le Emozioni ed il Benessere, la misura di questa positiva ricaduta è il reciproco vantaggio.

Un esempio questo del balletto che è rappresentativo di mille altri piccoli progetti su altre aree e settori che si sono realizzati attraverso il crowdfunding.

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding? Si puo’ anche in altri contesti e settori a partire da quello dell’arte.

Ma il crowdfunding è anche arte.  Ne parla Emanuela Negro di Innamorati della Cultura, portale di crowdfunding, che spiega l’importanza del crowdfunding. Un esempio il restauro della Chiesa di Santa Caterina – barocco piemontese.

Obiettivo della campagna, raccogliere 9.000 euro per la ricerca archivistica. Raccolti: 10.426 euro da 52 donatori.

La campagna ha avuto una durata di 60 gg ed è stata accompagnata da un’intesa attività di informazione sul territorio. Per aumentare la visibilità e la reputazione del progetto, l’Associazione ha organizzato una serie di eventi fra cui una lezione del Prof Vittorio Sgarbi con cena a pagamento, concerti e serate in locali del territorio a dimostrazione che il “people raising” di cui tanto si parla altro non è che il contattare le persone facendole “innamorare” del progetto e convolgendole in maniera diretta.

Le ricompense, che sono una parte fondamentale delle campagne di crowdfunding,sono state molto generose creative. Un’artista locale ha ricreato preziose copie della collana indossata dalla Marchesa del Monferrato nel famoso dipinto di Macrino D’Alba destinate a invogliare la fascia alta dei donatori che, nel caso di restauri, è propensa a donare soprattutto se il bene gode di Art Bonus.

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding? Si puo’ anche per le imprese e startup. Infatti il crowdfunding puo’ essere adottato anche per le imprese. l’avv. Alessandro Lerro, Presidente Associazione Italiana Equity Crowdfunding parla di come il crowdfunding, grazie al modello equity, possa essere un canale di successo nella raccolta di finanziamento per le startup innovative. Nell’equity crowdfunding la ricompensa per chi finanzia è una partecipazione nella società.

Un esempio recente e molto interessante in Italai di una campagna di equity crowdfunding è rappresentato da Shin Software, azienda leader IT, per il lancio di SHOWin3D, un’innovativa piattaforma per il marketing digitale dei prodotti attraverso il 3D interattivo. Obiettivo raccolta: 630.000 euro.

Shin Software nasce dall’idea di portare la potenza espressiva, comunicativa ed emozionale della grafica 3D interattiva di ultima generazione, tipica del mondo dei videogames, nel mondo del business. E’ un nuovo media multipiattaforma che cambia in modo sostanziale l’approccio all’e-commerce, consentendo al cliente una approfondita esplorazione del prodotto prima dell’acquisto, o addirittura la sua personalizzazione nei colori, nei materiali e nei dettagli modificabili.

Rilancio Italia grazie al Crowdfunding? Si puo! Si deve!

Tags: , , ,

Comments are closed

Sorry, but you cannot leave a comment for this post.