Home » crowdfunding » Formazione Crowdfunding Terzo Settore

 

Formazione Crowdfunding Terzo Settore

 

Formazione Crowdfunding Terzo Settore

Ci sono tantissime realtà che hanno un progetto nel cassetto che non riescono a realizzare. Non è soltanto una mancanza di supporto finanziario. Le idee devono fare i conti con la realtà che ci circonda, che corre sempre più veloce ed è sempre più dinamica. Il finanziamento deve essere il mezzo non il fine. Rincorrere con affanno soluzioni di finanziamento senza prima aver analizzato il dna del progetto non porterà lontano. Le opportunità sono infinite, ma per coglierle è di fondamentale importanza ragionare con una visione d’insieme, con la consapevolezza che oggi viviamo nell’Era della conoscenza.

Per questo è importante non limitarsi a formare cittadini consapevoli sul crowdfunding, su come raccogliere fondi. Perchè non si raccoglie nulla se il progetto non è buono, se non si contestualizza, se non ci si guarda intorno. Ci sono un proliferarsi di corsi formativi sul crowdfunding a pagamento dai 20 euro in su di poche ore (spesso due) che non riescono a dare neppure un’infarinatura generale sul crowdfunding. Che senso ha parlare di ricompense e di piattaforme senza prima aver analizzato i concetti di base che occorre sempre valutare in un progetto e riconducibili alla sua sostenibilità? Come ad esempio l’analisi dei bisogni, il mercato di riferimento, i potenziali competitori, il modello di business, ecc. E se si vuole avere successo bisognerà analizzare tutti questi fattori tenendo bene a mente come oggi gira il mondo. Si potrà anche essere tuttologi di crowdfunding, ma se nessuno ci aiuta a capire se e come la nostra idea nel cassetto puo’ essere trasformata in un progetto su cui potenziali investitori possono credere, allora tale idea continuerà a valer poco e rimanere in un cassetto. Il vero esperto di crowdfunding non è colui che si limita a fare una carellata di progetti realizzati col crowdfunding, piattaforme di crowdfunding, tecnicismi di varia natura. Un esperto di crowdfunding è innanzittutto una guida che potrà fornirvi il supporto per delineare tutti gli elementi necessari affinchè la vostra idea o progetto possa avere successo ancor prima di pensare al mezzo per finanziarne la realizzazione.

Il supporto deve iniziare dal fornire basi di conoscenza su un mondo che è diverso rispetto a quello che siamo soliti vivere, semplicemente perchè troppo spesso lo viviamo senza porci quesiti, con passività. Basterebbe cambiare approccio per tradurre cambiamenti in opportunità uniche da cogliere e poi attraverso il crowdfunding realizzare.

Per questo motivo la formazione indirizzata al Terzo Settore deve essere più strutturata e sviluppata in primis per creare le basi di conoscenza verso il mondo in evoluzione per poi essere indirizzata a capire come meglio realizzare un progetto e come efficacemente ricorrere alla raccolta fondi. Ma non si puo’ partire dalla raccolta fondi se prima c’è il vuoto. Non esistono scorciatoie. Neppure nel crowdfunding. E diffidate di chi vi propina corsi per farvi raccogliere finanziamenti. Si possono raccogliere finanziamenti e si puo’ apprendere tutto cio’ che è necessario sapere sul crowsdunding per avere successo, ma prima serve un progetto che raramente nasce perfetto. Il supporto deve essere indirizzato a quello in primis.

Formazione Crowdfunding Terzo Settore: regola n.1

I nostri progetti potranno realizzarsi solo se riusciremo ad allinearli con i problemi, i bisogni e desideri futuri della nostra società, comprendendo l’epoca in cui viviamo, l’Era della Conoscenza. Il futuro crea il presente.

Formazione Crowdfunding Terzo Settore

La formazione crowdfunding per il terzo settore necessita quindi di più tempo e strutture diverse rispetto alla classica scaletta di punti che avvicinano alla materia crowdfunding. Nell’ultimo corso che ho tenuto a Santhià ho diviso la giornata in tre parti:

Formazione Crowdfunding Terzo Settore – Sessione Plenaria: l’Era della Conoscenza

Con l’obiettivo di fornire le basi generali per  realizzare progetti di successo. In questa parte tra gli interrogativi ai quali si darà risposta sono, ad esempio: qual è il valore del condividere ed aggregare? Cosa significa capitale sociale? Perché i canali tradizionali di accesso al credito non funzionano più mentre quelli che sfruttano la crowd economy stanno ottenendo risultati impensabili? In che modo osservare i cambiamenti per poter essere vincenti? Quali sono i modelli di business che stanno alla base di imprese e soluzioni che passivamente ogni giorno utilizziamo? Quali sono i principali elementi che devono esserci e devono essere analizzati in un progetto?

Formazione Crowdfunding Terzo Settore – Sessione Plenaria: Il Crowdfunding

Forniranno le basi generali di conoscenza sul crowdfunding e le sue sfaccettature, rispondendo a quesiti quali ad esempio: quali sono i fattori che rendono il crowdfunding una pratica trasparente; cosa sono e in che modo scegliere ed utilizzare le piattaforme di raccolta fondi; quali sono i modelli di crowdfunding più adeguati? Quali sono gli aspetti fiscali e regolamentari. Attraverso casi studio si parlerà delle  caratteristiche che deve avere un progetto per  interfacciare al meglio la mission dell’ente alle opportunità derivate dall’applicazione di strategie di crowdfunding.

Formazione Crowdfunding Terzo Settore – Sessione Laboratoriale: Lo sviluppo del progetto

Laboratori a numero chiuso con l’obiettivo di definire progetti, portati dai partecipanti, che possano essere sviluppati corredati da una lista di azioni da intraprendere per la loro realizzazione.

Si entrerà nel vivo di ogni progetto presentato elencando  tutti  gli aspetti da definire ed analizzare per modellarlo e renderlo sostenibile e finanziabile attraverso il crowdfunding.

 

Puoi scaricare la presentazione del Corso Formazione Crowdfunding Terzo Settore cliccando sopra l’immagine

Formazione Crowdfunding Terzo Settore

Corso Crowdfunding per il terzo Settore

 

 

 

Tags: , , , , , , , ,

Comments are closed

Sorry, but you cannot leave a comment for this post.