La crescita del Fintech in Italia: siglato l’intesa fra AbiLab e Assofintech

Il Fintech in Italia interessa sempre maggiormente gli attori della scena economica, banche comprese

Il Fintech in Italia rappresenta un settore in sempre più rapida espansione: in particolare crowdfunding, blockchain e sistemi di pagamento innovativi sono al centro dell’attenzione.

Per questo motivo sono molto importanti tutte le collaborazione che hanno per obiettivo la divulgazione e l’informazione legate al Fintech in Italia, come l’intesa siglata fra AbiLab e Assofintech.

Il Fintech in Italia: l’attenzione delle banche

Molto importante è la partecipazione di Abi Lab: si tratta infatti di Centro di ricerca e innovazione per la banca, organismo sostenuto e promosso dall’Abi.

Il centro ha come obiettivo la creazione di stretti rapporti di collaborazione fra banche, aziende e istituzioni pubbliche e private.
Assofintech raccoglie invece un insieme di iniziative di soggetti che lavorano nell’ambito Fintech e si occupa di raccogliere le istanze che provengono dai diversi soggetti che vengono a contatto con questo settore, come start up, pmi, investitori e banche.

L’interesse degli istituti di credito per il settore risulta sempre più evidente, ed è testimoniato dalla spesa che le banche vi dedicano, che ha superato i 4 miliardi di euro.

La conoscenza e l’utilizzo degli strumenti più avanzati di Fintech può essere fonte di risparmio per le banche.
Inoltre, grazie all’avanzare di questo settore della innovazione tecnologica, è possibile prevedere dei sistemi sempre più sicuri a tutela dei dati e del controllo delle transazioni.

I nuovi sistemi di pagamento rivestono poi un’importanza sempre maggiore per le banche, che devono necessariamente adattarsi al cambiamento, offrendo alla clientela prodotti sempre nuovi e sicuri.

Il Fintech in Italia: i prossimi obiettivi

L’obiettivo dell’intesa è quello di collaborare per individuare e sviluppare le nuove tecnologie e i nuovi modelli da applicare ai settori finanziari e assicurativi, studiando nel frattempo la possibilità di partnership fra istituti di credito e start up che operano nel campo del Fintech.