Guadagnare con l’equity crowdfunding: non c’è solo l’exit

Per guadagnare con l’equity crowdfunding non sempre è necessario attendere l’exit: il caso di Cesynt

Guadagnare con l’equity crowdfunding normalmente prevede la necessità di attendere l’exit: si tratta della conclusione del percorso della società su cui si è investito, che viene venduta o assorbita, aumentando complessivamente di valore.

In questo caso gli investitori sono in grado di “monetizzare” il loro investimento, andando a guadagnare sulla differenza fra il capitale finanziato e la somma guadagnata con la vendita della propria partecipazione.

Si tratta quindi di un processo non immediato: per guadagnare con l’equity crowdfunding è necessario un periodo di attesa, lungo in media 5-6 anni.

In caso di investimento in PMI innovativa, il guadagno può concretizzarsi anche con la distribuzione di dividendi.

Guadagnare con l’equity crowdfunding: il successo del progetto iSkilled

Il primo caso in Italia di distribuzione dei dividendi in seguito a una campagna di equity crowdfunding è quello derivato dal progetto iSkilled, presentato nel giugno 2018 da Cesynt, una PMI innovativa.

Il progetto iSkilled, la creazione di una piattaforma per realizzare corsi di formazione online anche per soggetti con capacità tecniche di base e con costi contenuti, è stato supportato con entusiasmo dagli investitori, arrivando a raccogliere 250.000 euro sulla piattaforma Opstart.

Guadagnare con l’equity crowdfunding: la distribuzione dei dividendi

Fino a questo punto la situazione poteva sembrare quella di molte campagne di crowdfunding, con i finanziatori in attesa di vedere gli sviluppi della società, per capire quando il loro investimento avrebbe dato risultati concreti.

La realtà in questo caso è stata diversa, con una sorpresa positiva per chi aveva creduto nel progetto iSkilled: l’A.D. di Cesynt ha informato i soci che la società nel 2018 ha ottenuto un importante aumento di fatturato (superiore ai 2 milioni di euro).

Considerando che la società prevedeva di raggiungere questo obbiettivo di fatturato nel 2020, la situazione favorevole porterà alla delibera della distribuzione di un dividendo pari a 50.000 euro, che saranno distribuiti ai soci che hanno sottoscritto la campagna di crowdfunding.

Quello di Cesynt è un risultato importante, perchè dimostra come sia possibile guadagnare con l’equity crowdfunding, portando allo stesso tempo ossigeno al tessuto produttivo del paese.