Banche ed equity crowdfunding: Intesa San Paolo entra in gioco

Il rapporto fra banche ed equity crowdfunding fa un passo in avanti: Intesa San Paolo rileva una quota del capitale di BacktoWork24

Nel panorama italiano, il rapporto fra banche ed equity crowdfunding è corso, almeno fino a questo momento, su due binari paralleli.

Ma anche in colossi bancari si sono resi conto che l’equity crowdfunding rappresenta una realtà sempre più importante nel mondo dell’economia legata alle start up e alle PMI.

Da qui la scelta di uno dei più importanti istituti bancari italiani, Intesa San Paolo, di “lanciarsi” in questo settore, per modificare il rapporto fra banche ed equity crowdfunding.

In realtà Intesa San Paolo può essere ritenuta una banca moderna, visto che già con la Venture Capital Neva Finventures, il gruppo investe da tempo in società fintech e in start up che presentano business model potenzialmente interessanti.

Banche ed equity crowdfunding: Intesa San Paolo punta su BackToWork24

Con l’acquisto di una quota di capitale della piattaforma BacktoWork24 punta a far crescere ancora di più la raccolta di capitali per i finanziamenti delle imprese, ampliando sempre di più il target dei possibili investitori.

La scelta è caduta su BacktoWork24, nata come deal club e diventata piattaforma di equity crowdfunding a seguito della fusione con Equinvest, è stata determinata dalla solidità e dell’importanza della piattaforma stessa.

Infatti la piattaforma, che si occupa di investimenti in start up, PMI e real estate, ha raccolto fino a oggi 6 milioni di euro, suddivisi in 26 società finanziate.

Banche ed equity crowdfunding: un segnale forte

La scelta di Intesa San Paolo rappresenta un segnale importante per tutto il mercato dell’economia italiana.

Il rapporto fra banche ed equity crowdfunding è destinato a cambiare, con una sempre maggiore sinergia tra questi due importanti attori sulla scena dell’economia e dell’impresa.

In questo modo infatti un’importante banca entra in modo diretto nel mondo dell’equity crowdfunding, alla ricerca di un punto di vista “ravvicinato” su questo mondo, nell’ottica di sviluppare soluzioni sempre più efficaci per il finanziamento alle imprese.