Crowdeconomy: il successo globale della nuova idea di finanza

La crowdeconomy, con i diversi strumenti di cui si compone, sta vivendo un successo su scala mondiale

Gli strumenti di crowdeconomy si sono rivelati nell’ultimo decennio uno dei settori in maggiore crescita nel mondo della finanza.

Sicuramente un importante fattore è stato quello della grave crisi economica globale, iniziata nel 2008, che ha portato gli investitori a rivedere metodi e obiettivi.

Allo stesso tempo le imprese hanno dovuto trovare sistemi alternativi di finanziamento, dopo la stretta creditizia conseguente alla crisi.

Il risultato è stato la ricerca e l’utilizzo di strumenti nuovi, come il P2P Lending e l’equity crowdfunding, con una crescita importante della crowdeconomy.

Crowdeconomy: la finanza alternativa è in crescita

Esaminando i diversi settori della crowdeconomy, la fetta maggiore del mercato è occupata dal P2P fra privati (quasi il 58%).

Segue il crowdlending alle imprese, per circa il 33% del mercato.

Importante il risultato del crowdfunding immobiliare, uno fra gli strumenti di più recente applicazione, che riesce a coprire il 5% del mercato complessivo, con un trend di crescita molto rilevante.

L’equity crowdfunding su trova al momento fuori dal podio, con una copertura pari al 2% del mercato.

Ma la tendenza potrebbe presto invertirsi, perchè, soprattutto in Europa, questo strumento sta acquistando una sempre maggiore importanza e diffusione fra gli investitori e le imprese.

Crowdeconomy: un importante cambio di prospettiva

Un primo bilancio dell’utilizzo globale degli strumenti di crowdeconomy mostra come questo settore sia in costante crescita.

E le prospettive sono più che interessanti: la ricerca di tassi di interesse di valore, da parte degli investitori, e di finanziamenti per crescere e svilupparsi, da parte delle imprese e delle start up, porta a pensare a un percorso di crescita per questi strumenti nei prossimi anni.

Anche se non ha ancora i numeri del credito bancario, la crowdeconomy rappresenta una realtà ormai consolidata e, allo stesso tempo, un nuovo modo di fare investimento e di ottenere finanziamenti alle imprese.