Piattaforme di Crowdfunding

Piattaforme di Crowdfunding: Cosa sono e quale scegliere

Le piattaforme di crowdfunding sono il luogo dove domanda (investitori dei progetti) ed offerta (i progetti in cerca di capitali) si incontrano.

Le piattaforme di crowdfunding sono siti online che fanno da intermediari tra i proponenti del progetto e i potenziali investitori, fornendo informazioni sui progetti. In molti casi forniscono assistenza  e servizi di valore aggiunto quali valutazione dei progetti prima della loro messa online.

Le tipologie di piattaforme di crowdfunding

La prima grande distinzione tra le piattaforme riguarda la tipologia di crowdfunding. Questo significa che ci sono piattaforme dedicate al donation crowdfunding, all’ equity crowdfunding, al reward crowdfunding, al lending peer to peer crowdfunding.

In Italia le piattaforme di Equity crowdfunding sono autorizzate e regolamentate dalla Consob, mentre quelle di Lending crowdfunding Peer to Peer sono sorvegliate dalla Banca d’Italia.

Ci sono poi due macro tipologie di piattaforme: orizzontali e verticali. Quelle orizzontali offrono un’ampia base per qualsiasi tipologia di iniziative progettuali. Infatti in queste piattaforme di crowdfunding si trovano progetti di qualsiasi natura: arte, sport, comunità, design, educazione, ambiente, moda, cinema, cibo, giochi, salute, musica, fotografia, politica, religione, tecnologia, teatro, editoria, video, media.

Le piattaforme di crowdfunding verticali invece raggruppano solo un determinato settore di appartenenza.

Il design dei siti web delle piattaforme consentono ai propositori dei progetti di avviare facilmente la campagna di crowdfunding ed allo stesso tempo garantiscono trasparenza e informazioni di valore aggiunto ai potenziali investitori.

Tutte le piattaforme hanno le proprie politiche generalmente correlate ai modelli di crowdfunding utilizzati
e meccanismi di finanziamento inclusi i costi.

Quale piattaforma di crowdfunding scegliere per avere successo

Prima di tutto è importante saper scegliere la piattaforma giusta per le esigenze e caratteristiche del progetto per il quale ricerchiamo investitori.

Aspetti che bisogna valutare per scegliere la piattaforma di crowdfunding:

  • modello di crowdfunding

Quale meglio soddisfa le nostre esigenze tra donation crowdfundingequity crowdfundingreward crowdfunding, e lending peer to peer crowdfunding?

  • tipologia di piattaforma di crowdfunding

Orizzontale o verticale?

  • quale forma di raccolta

In base alla piattaforma e al modello di crowdfunding puo’ essere possibile scegliere tra i modelli all or nothing e take it all

  • traffico, visibilità, numero di progetti della piattaforma di crowdfunding

Quanto è conosciuta la piattaforma? Quale potenziale di visibilità mi puo’ garantire?

  • servizi offerti dalla piattaforma di crowdfunding

Quali servizi vengono offerti dalla piattaforma?

  • tipologie di progetti della piattaforma di crowdfunding

Quali tipologie di progetti in termini di contenuto e area/settore progettuale maggiormente troviamo sulla piattaforma?

  • percentuale di successo dei progetti e budget di raccolta medio

Quanti di questi progetti va a segno? Qual’è la media di raccolta? E’ in linea con i nostri obiettivi?

  • tipologie di investitori nella piattaforma di crowdfunding

Quali sono le tipologie di investitori? Sono investitori che potrebbero essere interessati anche al nostro progetto?

Per avere successo non basta la piattaforma di crowdfunding

Infine bisogna ricordare che le piattaforme di crowdfunding non potranno mai diventare i proponenti del progetto. Non si puo’ pensare che faccia tutto la piattaforma.  E’ il proponente del progetto che deve fare in modo che la campagna di crowdfunding abbia successo, partendo dal creare un validissimo business plan e un’efficace piano di comunicazione.  Concludendo, le piattaforme di crowdfunding  sono uno strumento essenziale per pubblicizzare e promuovere i progetti a  potenziali finanziatori. Ciononostante  molto del traffico di potenziali investitori verso il progetto dovrà essere supportato attraverso un efficace piano di comunicazione del proponente del progetto.

Quindi ricapitolando per avere successo occorre:

1. bontà del progetto,

2. scelta della piattaforma,

3. piano di comunicazione.

Approfondimenti:

Regole d’oro per creare un progetto di crowdfunding di successo

Crowdfunding come strumento di marketing